Suolo

Conformità alle normative

Numerosi metodi conformi alle normative per l’analisi dei terreni

La pedosfera è una zona di confine molto complessa, dove coesistono tutte le altre aree. I costituenti del suolo sono difficili da raggiungere ed isolare. Quindi, la preparazione del campione è cruciale per l’analisi. I nostri metodi e strumentazioni soddisfano numerose norme internazionali


> Vedi la nostra panoramica!

2015 anno internazionale del suolo

Aumentare la consapevolezza dell’importanza del suolo

L’organizzazione Food and Agriculture delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2015 anno internazionale del suolo (IYS). Anche Metrohm vuole aumentare la consapevolezza dell’importanza del suolo ed ha pubblicato un articolo che tratta le analisi dei terreni.

Downloads

Valore di pH (ISO 10390) e conducibilità elettrica (ISO 11265) del suolo

pH del terreno: il parametro più frequentemente determinato nei terreni

Il pH del terreno è il valore caratteristico di ciò che è noto come «reazione del suolo» e consente di classificare i terreni in base alla loro acidità e alcalinità. Fornitura di nutrienti e l'attività microbica in gran parte dipendono dal valore di pH del terreno. La determinazione è molto semplice e segue l’ISO 10390.

Conducibilità: Indicativa della quantità di sali dissolti

La conducibilità del terreno permette di avere informazioni circa la propensione dell’acqua nel suolo di liberare sostanze minerali nel terreno. La norma ISO 11265 descrive la preparazione del liquame e l’analisi.

> Anteprima dei parametri fondamentali del terreno

Downloads

Cromati(VI) e anioni standard in campioni di suolo

IC permette la rivelazione del cromato sotto al livello del μg/L

La cromatografia ionica può rilevare il cromato nel terreno a livelli dei μg/L. Con questa tecnica, il relativamente grande e doppiamente carico anione cromato è separato dagli altri anioni su una colonna a scambio anionico e poi convertito per reazione post-colonna con la soluzione 1,5-difenilcarbazide per formare un complesso rosso-viola che viene analizzato a 540 nm con rivelatore UV / VIS

Cromatogramma di un campione di terreno lavorato con picco del cromato. L’analisi comprende reazione post-colonna con conseguente rilevamento UV.

Digestione alcalina secondo EPA 3060A or ISO EN 15192

La preparazione dei campioni di terreno è un'operazione impegnativa. È essenziale per garantire che la soluzione di estrazione rilasci il cromato dai campioni senza alcun cambiamento nello stato di ossidazione del cromato. Per la maggior parte dei campioni di suolo, si raccomanda la digestione alcalina secondo EPA 3060A o ISO EN 15192. La filtrazione può anche essere automatizzata con l'uso di una cella di ultrafiltrazione in linea.


Soil anions
L’uso agricolo richiede la determinazione di anioni e cationi

Il contenuto di nutrienti nei campioni di suolo determina la crescita delle piante perciò la conoscenza è fondamentale per l’uso agricolo. Le concentrazioni dei macronutrienti (azoto, fosforo, potassio, calcio, magnesio e zolfo) possono essere determinati in due singole determinazioni IC.

Cromatogramma anioni in un campione di terreno lavorato


Downloads

Altre applicazioni

Electroremediation di suoli contaminati

I metodi in-situ in cui terreni contaminati vengono trattati senza scavo sono lo stato dell'arte. Un metodo molto promettente è l’electroremediation, in cui serie di elettrodi sono installati nel corpo suolo. Sotto l'influenza del campo elettrico, avvengono processi di trasporto elettrocinetico e redox. Gli strumenti Autolab monitorano le reazioni redox, ad esempio, la riduzione di metalli pesanti, che avvengono nel corpo suolo.

Application Finder